Tipologie di kumite

Nella pratica di karate tradizionale esistono diverse tipologie di preparazione al combattimento reale, ognuna di queste, in base al grado e all’esperienza del praticante, ha uno scopo ben definito e tende a sviluppare precise capacità coordinative e condizionali.

I vari modelli di kumite, anche se seguono il progresso dell’atleta, non sono solamente un “percorso a tappe”, in cui una volta raggiunto un livello ce ne si dimentica e si passa a quello successivo, bensì ogni fase è di basilare supporto a quella successiva, ed ogni qualvolta il praticante tende a migliorarsi è al livello inferiore che deve guardare, solo in questo modo costruirà su sé stesso solide basi sulle quali progredire.

Go hon kumite

Combattimento con distanza fissa e cinque attacchi prestabiliti, in cui l’attaccante ripete ad ogni passo lo stesso attacco ed il difensore arretra ad ogni parata.

San bon kumite

Combattimento con distanza fissa e tre attacchi prestabiliti, in cui l’attaccante ripete ad ogni passo lo stesso attacco ed il difensore arretra ad ogni parata.

Ippon kumite

Combattimento con distanza fissa ed un solo attacco prestabilito.

Jiyu ippon kumite

Combattimento a distanza libera con un attacco prestabilito.

Jiyu kumite

Combattimento a distanza libera e con attacchi liberi.

 

Principali strategie:

KAKE WAZA (SEN - SEN NO SEN)

Attacco diretto prima che l'avversario metta in atto una strategia.

 

KAKE NO SEN (SEN NO SEN)

Attacco nell'esatto momento in cui l'avversario dia segno di eseguire un attacco

 

TAI NO SEN

Attacco  nel momento esatto della partenza dell'attacco dell'avversario utilizzando una tecnica di difesa.

 

AMASHI WAZA (GO NO SEN)

Difendere, uscire completamente dall'attacco dell’avversario e quindi eseguire un contrattacco.

 

UKE WAZA(GO NO SEN)

Colpire difendendo.

 

RENZOKU WAZA (SHIKAKE WAZA)

Attaccare utilizzando una combinazione di tecniche.

 

SASOI WAZA (SHIKAKE WAZA)

Invitare l'attacco dell'avversario per poi usare una strategia adeguata.

 

KUZUSHI WAZA (SHIKAKE WAZA)

Aprire, rompere  la guardia, disorientare l'avversario.